Unforgiven – Gene Anthony Ray

di Federico Bernocchi

Over The Top: Gene Anthony Ray nasce ad Harlem il 24 maggio del 1962. Di famiglia non particolarmente agiata, passa gran parte della propria infanzia e adolescenza in strada. Ed è proprio qui che impara i rudimenti del ballo. Dotato di un evidente talento innato, si iscrive alla famosissima High School of Performing Arts di New York, una vera e propria fucina di talenti. Il ragazzo però è un ribelle: non riesce a sopportare la rigida disciplina scolastica e dopo solo un anno abbandona la scuola. A quindici anni si iscrive a un altro istituto, la Julia Richman High School. Qui, appena maggiorenne, incontra Louis Falco, famoso coreografo che sta scegliendo gli attori per il film di Alan Parker Fame, da noi conosciuto con il titolo di Saranno Famosi. Il film racconta la vita di alcuni giovani aspiranti musicisti che si fanno le ossa proprio alla High School Performing Arts, quella da lui abbandonata qualche anno prima. Gene Anthony Ray ottiene la parte di Leroy Johnson, un personaggio con cui condivide molti tratti: entrambi talentuosi ma incontenibili, forse fin troppo esuberanti. Il film ha un incredibile successo, tanto da diventare una serie televisiva che la MGM Television manda in onda dal 1982 al 1987. Leroy è uno dei personaggi più amati dal pubblico e Gene Anthony Ray diventa un attore ballerino richiestissimo.

The Original Sin: Durante le riprese della serie Saranno Famosi, la madre e la sorella di Gene Anthony vengono arrestate e condannate a quindi anni per spaccio. Ovviamente il fatto ha un grosso impatto sul giovane che comincia ad avere qualche problema con l’alcool. Il suo carattere già particolarmente irascibile non reagisce bene agli stravizi e, una volta finito Saranno Famosi, i lavori non piovono dal cielo come era lecito immaginarsi. Nel 1987 viene chiamato per far parte del musical Carrie, ispirato all’omonimo romanzo di Stephen King e già portato sul grande schermo da Brian DePalma l’anno prima. Gene Anthony ottiene la parte di Billy, quella che nel film fu di John Travolta. Peccato che il musical vado malissimo e che chiude in brevissimo tempo. Questo insuccesso ferma quasi del tutto la carriera del nostro che non fa nulla fino al 1995, quando torna sul grande schermo nel film Out of Sync, una porcheria con L.L. Cool J come protagonista e alla regia l’ex collega di Saranno Famosi Debbie Allen. A questo seguono alcune brevi comparse in film come Eddie, al fianco di Whoopy Goldberg e di Austin Powers in Goldmember. Nel frattempo però il suo alcolismo dilaga.

I Want A Range Life: Un articolo del 30 novembre del 1999 pubblicato su La Padania racconta di come Gene Anthony Ray, che nel frattempo ha preso la residenza misteriosamente a Bergamo, sia finito nei guai. Dopo aver partecipato a una puntata dello show televisivo Meteore, condotto da Gene Gnocchi, Giorgio Mastrota e Alessia Merz, l’attore ha preso un taxi. Non avendo però il denaro necessario per pagare la corsa, se l’è data a gambe, ma è stato fermato poco dopo dai Carabinieri. Povero e alcolizzato, si trasferisce a Bologna. Qui, per un lungo periodo, è stato visto in un noto irish pub della città esibirsi visibilmente ubriaco in balletti e spaccate. Solitamente cantava anche la sigla di Saranno Famosi al microfono del locale. Gene Anthony viene avvistato un po’ ovunque in Italia, sempre messo peggio. La storia del povero Leroy, che da stella della televisione è finito a fare le spaccate per strada per raccogliere pochi spiccioli, giunge alle lunghe orecchie di qualche autore Mediaset. Il 15 gennaio 2001 è l’ospite d’onore di una puntata di raro pietismo del Maurizio Costanzo Show, nella quale il conduttore fa un appello a produttori, sceneggiatori e registi, pregandoli di farlo tornare a lavorare. Appello che rimane più o meno inascoltato. Positivo all’HIV, muore il 14 novembre del 2003 a causa di complicazioni dovute a un ictus.

This entry was posted in Cinema&TV and tagged . Bookmark the permalink.

One Response to Unforgiven – Gene Anthony Ray

  1. c says:

    e lee curreri aka bruno martelli?!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s