Perché Matt Yglesias è over-rated. Però ci piace

di Anna Momigliano

E’ nato nel 1981 e di lui si parla e si riparla su Foreign Policy quasi come fosse il maître à penser della sinistra americana. Anzi, togliamoci pure il quasi.
Per chi non lo sapesse, Matt Yglesias è un giovane blogger newyorchese, laureato in filosofia a Harvard, che da diversi anni (diciamo dal 2007) fa furore in una certa scena politicamente impegnata degli Stati Uniti.

Domanda (lecita): perché?

Hanno voluto i suoi contributi The Atlantic Monthly, il New York Times Mag, e il sopracitato Foreign Policy. Il think tank progressista Center for American Progress lo ha assunto tra le sue teste pensati. Kudos per Matt. Resta il fatto che, secondo noi, è un tantino over-rated.

Per farvene un’idea, date pure un’occhiata al suo iper-citato blog: oibò, non dice nulla di sconvolgente. Eppure, ogni tanto vale la pena di leggerlo. Insomma, Matt Yglesias è over-rated ma ci piace.

Ecco perché ci piace:

– non se la tira troppo

– in fondo, è molto zeitgetsy (e lui, vedi sopra, non userebbe una parola come zeitgetsy)

– nel senso: incarna lo spirito di questo tempo perché, piaccia o no, questi sono anni da pundit, nel senso corrente (e non del tutto corretto) della parola: cioè commentatori onnipresenti e molto politicamente schierati che commentano su tutto e tutti. A questo proposito, questo articolo di Foreign Policy  (ma sono proprio fissati?) mette Yglesias sullo stesso piano di David Brooks, Juan Cole, Ann Coulter, Glenn Greenwald, Andrew Sullivan, Michael Goldfarb, Michelle Malkin, Richard Perle, Steve Clemons, e Fred Kagan.

-dice un sacco di cose sensate e condivisibili in un periodo in cui il common sense non è affatto comune.

Ecco perché Matt Yglesias è over-rated:

-Va bene che il senso comune non è poi tanto comune, ma molti dei suoi post ci lasciano l’amara sensazione: ‘mbe? c’era bisogno di Matt Yglesias per saperlo?

-E’ un fan dei Matchbox 20

-Fa parlare di sé su Foreign Policy, mica su Foreign Affairs. E Foreign Policy, si sa, non sempre è una fucina di grande teste pensanti.

-Abbiamo già detto che è un fan dei Matchbox 20?

This entry was posted in Politica&Società. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s