Turner Prize: litanie medievali scozzesi, Miuccia, e gli immancabili studenti in protesta

Ieri presso i locali del Tate Modern a Londra, è stato assegnato il Turner Prize, l’award annuale che l’istituzione più importante dell’arte contemporanea uk assegna ogni anno a un artista britannico under 50.  Ha vinto la scozzese Susan Philipsz con un’installazione sonora: lei che canta una canzone medievale scozzese in tre versioni; le stesse tre che alcuni altoparlanti diffusero da altrettanti ponti nel centro di Glasgow in occasione dell’ultimo art festival Glasgow International.

Quattro le cose da dire:

– la Philipsz è la quarta donna di sempre a ricevere il prestigioso premio;

– è la prima volta che il premio va a un’installazione sonora;

– l’annuncio è stato fatto da Miuccia Prada in persona, a suggello dell’amore fra l’arte e la maison milanese;

– in coda sono arrivati gli studenti per protestare contro i tagli alla cultura e all’istruzione attuati dal governo Cameron. A loro è andata la solidarietà della vincitrice: “Il mio cuore è con loro”, ha detto la Philipsz dopo aver, tutta felice, metaforicamente incassato l’assegnone da 25.000 pounds.

Racconta tutto benissimo un bel video sul sito del Guardian.

This entry was posted in Arte. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s